Alessio Rivolta | Vita da Igers

Alessio Rivolta | Vita da Igers

Macchina fotografica sempre in mano, valigia pronta e una lunga lista di luoghi da visitare appuntata sull’agenda. Così immaginiamo Alessio Rivolta, giovane instagramer milanese meglio conosciuto come @alenoccio.

L’esaltazione della natura e la ricerca di soggetti nuovi sono i tratti distintivi delle sue fotografie, che mixano elementi semplici, atmosfere rilassate e punti di vista inediti. Il tutto all’interno di uno stile in continua definizione, nella ricerca costante di una visione riconoscibile e unitaria.

Abbiamo incontrato Alessio Rivolta per la prima volta qualche mese fa, quando ha deciso di partecipare con entusiasmo alla mostra Vita da Igers – Ribellione dai toni pastello. Ora è arrivato il momento di conoscerlo meglio, per scoprire cosa si nasconde dietro al suo magnetico profilo. Ecco la nostra chiacchierata. Buona lettura e buona visione!

La Vita da Igers di Alessio Rivolta

Descrivici il tuo profilo Instagram in tre aggettivi.

Studiato, creativo, originale.

Alessio Rivolta Comò Mag.

Cosa c’è nel tuo cassetto del Comò?

Nel mio cassetto del Comò tengo sicuramente un aspetto del mio carattere che è la semplicità, senza la quale non sarei io. Credo che le mie foto rispecchino molto questo lato del mio carattere. Ho anche tanti sogni nel cassetto del Comò, il primo è sicuramente quello di riuscire a trasformare la mia grande passione per la fotografia, e per la condivisione della stessa, in un vero e proprio lavoro. Sarebbe bello se questo mi portasse anche a viaggiare, un altro mio sogno che coltivo da molto, ma che per mancanza di tempo a volte accantono. Non vorrei sembrare pretenzioso, ma se il Comó non è troppo pieno ci butterei dentro anche la mia passione per la musica, che mi ha portato dalla consolle da Dj ad uno strumento vero e proprio che tuttora sto imparando a suonare, la batteria. Una passione che mi tengo ben stretta, mi serve per staccare la spina.

Alessio Rivolta Comò Mag.

Mare, montagna, o città? Quale è la location che preferisci per i tuoi scatti?

La location che preferisco è il Mare. Ma anche la Montagna non mi dispiace. Insomma, prediligo la natura piuttosto che gli scatti in città.

Alessio Rivolta Comò Mag.

Nelle tue immagini troviamo spesso @francigari. É lei la tua musa ispiratrice?

Esatto. Avete indovinato! È lei la mia musa ispiratrice, ma io direi anche la mia aiutante, la mia spalla, senza la quale tanti dei miei scatti non sarebbero stati possibili. Diciamo che siamo una squadra.

Alessio Rivolta Comò Mag.

Da dove viene il tuo nome Iger @alenoccio?

Ale è diminutivo del mio nome e “Noccio”… sai che non lo so nemmeno io? Mi chiamavano così i miei amici da quando ero piccolo perché ero minuto minuto, come una Noccio-lina, e quindi mi è rimasto questo soprannome fino ad oggi.

Alessio Rivolta Comò Mag.

Gli scatti di spalle ricorrono molte volte nella tua galleria, quasi come una firma. Quanto è importante avere un tratto distintivo su Instagram?

È molto importante. Molti profili hanno delle bellissime foto ma con nessun tratto distintivo rispetto alle altre, di conseguenza passano inosservati.  Se io pubblicassi tutti gli scatti che ho nel mio archivio, in maniera del tutto casuale, forse non avrei il riscontro che ho. Infatti studio molto attentamente la pubblicazione dei post in modo tale che abbiano un tratto distintivo, sia il post in se sia il mood dell’intera galleria.

Alessio Rivolta Comò Mag.

Altra tua caratteristica sono le jump photo, dove ti vediamo saltare in pose contorsioniste, ci sveli il tuo segreto per saltare così in alto?

Se ve lo svelassi non sarebbe più un segreto (ride). Scherzi a parte, qui torno a parlarvi dell’aiuto che mi da @francigari, mi fido più di lei che dell’autoscatto. Devo ringraziarla per la pazienza che ha nel realizzare queste foto, richiedono sempre tantissimi tentativi prima di ricavare lo scatto perfetto. Ci divertiamo entrambi, lei mi fa il conto alla rovescia ed io salto più in alto possibile. Mi piacciono molto questi scatti, trovo che siano molto d’impatto. Saltare in alto è importante, si, ma in questi scatti si cerca di giocare tanto con la prospettiva, è questa la cosa fondamentale.

Alessio Rivolta Comò Mag.

Se ti chiedessimo di scegliere fra i tuoi scatti quello che più ti rappresenta, quale sarebbe?

Ho scelto questa foto perché mi rappresenta in tutto e per tutto. Innanzitutto è un luogo che ho nel cuore, parte delle mie origini sono lì, sono cresciuto in quei luoghi e ora passo spesso le mie vacanze estive tra quelle spiagge. Quella che ho scelto è una foto che mi trasmette serenità e libertà, saranno i colori, il volo dei gabbiani, ed il cielo sereno. Ma nello stesso tempo le onde che si infrangono rappresentano il caos che spesso è protagonista delle mie giornate.

Grazie Alessio per averci aperto il tuo cassetto del comò. A noi e ai Comodini non resta che seguirti sul profilo Instagram @alenoccio e viaggiare con la mente!

Vita da Igers Comò Mag.

Se siete ancora carichi e avete voglia di continuare a nutrirvi d’arte cliccate sulle altre interviste di Comò fatte ai grandi instagramers sparsi per il Paese!

Leave a Comment