A bigger splash: un tuffo nel passato che sconvolge il presente

A bigger splash: un tuffo nel passato che sconvolge il presente

A bigger splash è un film di cui all’inizio non cogli il senso. C’è chi è perduto nella sua inquietudine e chi ha trasformato quell’intima sofferenza in tranquillità, pacatezza.

Corpi bianchi accarezzati dal primo sole, pesce fresco, ricotta calda, appena fatta. L’armonia dei sensi, tra gusto e sessualità, è caoticamente interrotta dall’euforia adolescenziale di Harry, turbata dai sinistri silenzi della figlia, dagli sguardi maliziosi, dalle serate festose, all’insegna dell’eccesso e del dubbio.

Calza a pennello lo scenario isolano di Pantelleria: indomita e selvaggia, si snoda tra paesaggi aridi ed acque blu intenso in cui tuffarsi per annegare i pensieri ed abbandonare un passato che, tuttavia, con prepotenza ritorna.

Arriva a chiedersi cosa sia, Marianne, la felicità: passione, genio e sregolatezza o serenità, complicità, cura dell’altro?

Ciascuno alla ricerca del proprio equilibrio, ciascuno a suo modo; la verità si immola in nome della quiete, si mescola in un abbraccio, si confonde nell’intreccio delle mani di Paul, in un pianto di gioia e sollievo.

Sullo sfondo, un’unica certezza: “Siamo tutti osceni…è la chiave del gioco!”.

A bigger splash Comò Mag.

 

Regia di Luca Guadagnino,  con Tilda Swinton, Ralph Fiennes, Matthias Schoenaerts, Dakota Johnson, Corrado Guzzanti . Genere: drammatico.  Durata: 125 minuti.

Dove trovarlo: Disponibile in streaming e download su Google Play, iTunes, Chili e Timvision.

Illustrazione di Elena Scilinguo.
Scopri il suo lavoro qui.

Leave a Comment