Canta come un eroe

Canta come un eroe

Prima di iniziare l’articolo voglio fare una premessa: stamattina mentre pulivo la stanza, dato che sono allergica a mezzo mondo, mi è venuta in mente una bellissima idea per l’articolo, così bella che mi sono detta: “ma sì, dai, me la ricordo, è inutile che la scriva”

E fu così che – ovviamente – la dimenticai.

Questo fatto, però, non mi porta certo a non produrre un nuovo articolo dato che è grazie al vostro amore smisurato che scrivo. Abbandoniamo queste dichiarazioni amorose, non vorrei che i miei corteggiatori immaginari si ingelosiscano.

Vorrei farvi una domanda a cui dovete rispondere sinceramente: quante volte al giorno cantate?

Se la vostra risposta è inferiore al numero uno, non va bene.

Diverse ricerche scientifiche condotte negli anni hanno riscontrato una reazione positiva al canto: il canto fa bene alla salute. Ebbene sì, mio caro lettore non canterino, a quanto pare cantare ha degli effetti benefici sul nostro corpo, sia sulla parte fisica sia su quella psichica. Il canto ci aiuta a liberare la mente e ad affrontare la giornata con un sorriso, dunque il celebre detto “canta che ti passa” è proprio vero!

Gli studi dicono che cantare a squarciagola sia uno dei migliori anti stress in circolazione, i più audaci dicono perfino che questo riesca a prevenire l’ansia, al che mi sono detta: “se la mia ansia può essere trasformata in talento per cantare, allora posso diventare famosa come Lady Gaga!”.

Analizziamo assieme i benefici del canto:

  1. Rafforza il respiro, puoi cantare anche quando sei raffreddato.
  2. Aiuta il funzionamento dell’orecchio così da percepire quanto siamo stonati.
  3. Migliora l’umore. È risaputo che il canto è un potente rimedio verso il malumore, soprattutto quando siamo colti in flagrante.

Mi è successo proprio ieri mattina, mi trovavo a casa da sola con un abbigliamento indecente (troppo anche per Bridget Jones) e stavo felicemente cantando a squarciagola quando il postino/l’uomo dei sogni ha suonato alla porta. Morale della favola? La finestra era aperta, vi lascio immaginare.

Quindi, miei adorati lettori, che vi troviate in macchina, per strada o sotto la doccia, mettete la vostra canzone preferita a tutto volume e cantate a squarciagola per ritrovare subito il buon umore (e farmi compagnia nelle top ten delle gaffe).

Leave a Comment