Guida pratica a Fotografia Europea 2017

Guida pratica a Fotografia Europea 2017

Non vogliamo sembrare troppo autoreferenziali quindi eccoci a comunicare anche a voi comodini affezionati cosa NON PERDERE di questa edizione di Fotografia Europea 2017 (a parte la mostra Vita da Igers, ovviamente), che inizia oggi alle ore 18 con grandi inaugurazioni sparse per tutte la città.

Un solo grande tema riunisce le 100 mostre del circuito ufficiale del Festival: “Mappe del tempo. Memoria, archivi, futuro”.

Cosa deve fare il visitatore esperto?

TAPPA N.1 PALAZZO MAGNANI

Fotografia europea 2017

Palazzo Magnani, da quest’anno organizzatore della manifestazione insieme al comune di Reggio Emilia, che ospita la mostra Paul Strand e Cesare Zavattini. Un Paese. La storia e l’eredità. Un punto di partenza classico, dalla memoria della fotografia e della storia, per proseguire verso …

TAPPA N. 2 CHIOSTRI DI SAN PIETRO

Fotografia europea 2017

Chiostri di San Pietro, uno dei siti più suggestivi di Reggio Emilia, che valgono una visita soltanto per il complesso architettonico, essendo aperti poche volte all’anno. Imperdibile la mostra inedita di Berengo Gardin dove il fotografo renderà visibile il proprio archivio personale. A seguire la mostra di Fabrica, officina creativa di proprietà di Luciano Benetton, luogo di nascita della rivista COLORS, molti di voi la ricorderanno per avere lanciato il grande Oliviero Toscani. Date uno sguardo poi al progetto che omaggia l’Encyclopédie di Diderot e d’Alembert organizzato da Fontcuberta e al focus sul SudAfrica.

TAPPA N. 3 CHIOSTRI DI SAN DOMENICO

Fotografia europea 2017

Chiostri di San Domenico. Aleix Plademunt, Moira Ricci e Tommaso Bonaventura rispondono alla domanda (assai difficile) “Che cosa è un paese oggi?”. Perdetevi nel cortile interno dove campeggia una splendida scultura di Robert Morris, Less Then.

TAPPA N. 4 PALAZZO DA MOSTO

Fotografia europea 2017

Palazzo da Mosto ospiterà installazioni oltre alle fotografie di artisti che s’interrogano sul significato dell’archivio declinato al futuro. Non perdete il lavoro di Alessandro Calabrese.

TAPPA N. 5 GALLERIA PARMEGGIANI

Fotografia europea 2017

La Galleria Parmeggiani, edificio del 1928 costruito in stile gotico dal suo eclettico proprietario, Luigi Parmeggiani, ospiterà tre esposizioni, tra le quali menzioniamo Archivio di Luce di Carlo Vannini, che i nostri lettori fedeli già conoscono per la recente mostra alla galleria di Vicolo del Folletto.

TAPPA N. 6 VIA SECCHI 11

Fotografia europea

In Via Secchi 11, nell’omonimo spazio, troverete le nuove leve della fotografia nazionale ed europea, ovvero i vincitori della Public Call 2017.

Cari comodini, queste sono alcune delle mostre che non potete saltare e che vi permetteranno di affezionarvi maggiormente alla vostra città o di scoprire quanto una cittadina sulla Via Emilia, nasconda un cuore artistico pulsante.

Consiglio del visitatore esperto: Dividete le tappe in due momenti della giornata e poi fermatevi ai Giardini Pubblici per una pausa fresca sul prato, al bar o – presi da uno slancio infantile – sull’altalena.

Ai prossimi aggiornamenti!

Ci vediamo a Fotografia Europea!

Leave a Comment