Intervista a Giacomo Agnello Modica | S come diSegno

Intervista a Giacomo Agnello Modica | S come diSegno

Sapete quanto è difficile quando non si hanno le idee chiare su un regalo.
Non vuoi essere scontato, è per una persona importante.
Inizi a pensare quali siano le sue passioni, cosa potrebbe sorprendere e stupire e cosa invece potrebbe essere deludente.
E, mentre scorri il feed di Instagram, becchi l’illustrazione che ti riempie il cuore di entusiasmo.
Così ho conosciuto Giacomo Agnello Modica, nel bel mezzo di un regalo. E non è stato solo per l’illustrazione che ha realizzato al festeggiato: è stata una sorpresa anche per me conoscerlo. Con tanto di fiocchetto.
Giacomo è un ragazzo giovanissimo e, come mi ha raccontato diverse volte, disegnare è da sempre la cosa che gli riesce meglio. E si vede.

Ritratto di Giacomo Agnello Modica

Segno o Disegno?

Segno!
La giusta pressione, inclinazione e velocità della matita sul foglio (o della penna sull’iPad, tant’è) sono ciò che più di ogni altra cosa mi permette di guardare un mio disegno e pensare di aver prodotto qualcosa di buono, o di cestinarlo e ricominciarlo da capo.

Illustrazione di Giacomo Agnello Modica

Il tuo ricordo più bello

La Scozia.
Girare a piedi lungo le scogliere di Skye con tre amici e una tenda, vedere gli arcobaleni che rimbalzano sull’oceano, mangiare schifezze fredde e consolarci con una bottiglia di whisky.

Illustrazione di Giacomo Agnello Modica

Il tuo regalo più bello

Una scatola che una mia amica mi ha regalato l’anno scorso, piena di suoi oggetti che ha pensato fossero più utili a me che a lei.

Illustrazione di Giacomo Agnello Modica

Cosa pensi dei tuoi disegni?

Penso di dover ancora crescere tanto.
Di avere tante storie da raccontare e di dover trovare il giusto modo per farlo.
Di dover trovare la palette colori giusta per me.
Ma ci sono alcuni segni, alcuni ritratti e alcuni progetti di cui mi sento molto soddisfatto.

Illustrazione di Giacomo Agnello Modica

Le tue storie nascono dai sogni che fai?

Tendenzialmente no.
Capita, qualche volta, di avere qualche lampo di creatività che non si sa da dove venga.
Ma la maggior parte delle volte ciò che disegno e ciò che scrivo sono un semplice omaggio alle cose che mi piacciono.

Munari illustrazione

Cosa speri di illustrare almeno una volta nella vita?

Sparo: fare la copertina per un album di Lady Gaga vale?

Lady Gaga illustrazione

Un desiderio

Vorrei riuscire ad espandere la mia professione oltre l’illustrazione.
Mi piace scrivere, fare grafica, mi piacciono il teatro e il canto, e finché posso voglio investire in queste cose perché possano far tutte parte del mio lavoro e della mia vita.

Illustrazione di Giacomo Agnello Modica

Che cosa c’è nel tuo cassetto?

Un sacco di quegli scontrini che “meglio non buttarli, magari servono”, un paio di libri iniziati e mai finiti e qualche cavo aggrovigliato. Il resto è tutto in giro, ovunque, tranne che nel cassetto.

Leave a Comment