Mattia Cecchetti | Vita da Igers

Mattia Cecchetti | Vita da Igers

Spesso su Instagram mi sono imbattuto in fotografie con protagonisti i piedi. Solitamente si tratta dei classici scatti che potremmo chiamare #piedisusuperfice, composti essenzialmente da un bel paio di scarpe su un bel pavimento. Scatti interessanti, ma alla lunga un po’ monotoni.

A farmi cambiare idea sulle foto fatte con i piedi ci ha pensato Mattia Cecchetti. Guardando il suo profilo sono rimasto colpito dalla variazione sul tema che è riuscito a fare, staccando letteralmente i pedi da terra per creare prospettive vertiginose. Così ho deciso di dedicargli la prima intervista dell’anno di Vita da Igers. Mattia Cecchetti è un giovane social-photographer e traveller toscano, che a soli 21 anni sembra avere le idee molto chiare su quello che vuole fare da grande. Vi lascio alla nostra chiacchierata sul Comò. Buona lettura e buona visione.

La Vita da Igers di Mattia Cecchetti

Ciao Mattia! Se ti chiedessi di presentarti con una fotografia, quale sceglieresti?

Ovviamente una delle mie foto ai piedi! Sono quelle che mi rappresentano di più.

Mattia Cecchetti Vita Da Igers

Cosa c’è nel tuo cassetto?

Nel mio cassetto ci sono un sacco di storie divertenti e pericolose, molti progetti, ma soprattutto tantissima voglia di mettermi in gioco con me stesso.

Mattia Cecchetti Vita Da Igers

Come è nata la tua passione per la fotografia?

La mia passione per la fotografia è nata da una voglia di condividere e documentare ogni giorno della mia vita. Volevo farlo, però, attraverso la mia personale visione, così ho iniziato a fare qualche foto finché mio fratello non mi ha regalato una piccola reflex per Natale. Lì è iniziato il mio processo di crescita attraverso la fotografia.

Mattia Cecchetti Vita Da Igers

Nell’affollato mondo di Instagram è importante essere originali e riconoscibili. La tua firma sono le foto fatte “con i piedi”?

Diciamo di sì. Ho sempre cercato qualcosa di particolare, che non facesse nessuno. Qualcuno già faceva foto ai piedi, certo, ma ho cercato di rendere il tutto una mia cosa, con dei particolari totalmente differenti dal resto.

Mattia Cecchetti Vita Da Igers

Da questa serie di scatti deduco che ami le scarpe e non soffri di vertigini, vero?

Sulle scarpe hai ragione, ma sulle vertigini ti sbagli! Una delle cause che all’inizio mi ha spinto a scattare foto ai piedi è proprio il fatto che mi sono sempre ritenuto una persona paurosa. Ho sempre sofferto l’altezza, cosi un giorno ho deciso di sfidare le mie paure. Da quel momento ho iniziato a farlo un po’ con ogni paura della mia vita. Adesso mi sento veramente me stesso.

Mattia Cecchetti Vita Da Igers

Oltre ai piedi c’è molto di più. Quello che crea unità e rende particolare il tuo profilo è lo stile dei tuoi scatti: intenso, riflessivo, dominato da colori freddi e da un mood urban anche quando si tratta di soggetti naturali. Chi e cosa ha ispirato, e tutt’ora ispira, le tue fotografie?

Diciamo che vengo inspirato da molti altri artisti, che in realtà fanno fotografie molto diverse dalle mie. Per quanto riguarda i colori, invece, ho deciso di adottare un mix di di toni freddi e arancioni potenti, perchè insieme creano una scala cromatica che amo e che mi permette di farvi vedere il mondo con la mia concezione. Vengo inspirato costantemente dal movimento. Spostarsi, andare alla ricerca di un luogo da vivere, trovare la giusta prospettiva: sono tutte cose che mi permettono di mettermi in gioco e non perdere mai l’ispirazione giusta.

Mattia Cecchetti Vita Da Igers

Fai parte anche di @collettiveofdreamers, un gruppo di visual creator tutti italiani. Come è nato questo gruppo e da chi è formato?

COD è nato dall’idea di creare una team di visual creators per offrire qualcosa di interessante sotto varie prospettive. Unisce in una realtà simile persone con stili, vite e modi artistici completamente differenti. Il nostro obbiettivo è quello di riuscire a lavorare insieme creando progetti e al momento non ci possiamo lamentare. Ne fanno parte un pò di amici, fra cui i co-fondatori insieme a me , @davideor94 e @paolovillani. Successivamente abbiamo introdotto gli altri membri: @mattiaperra @pupina @simonetarca_ @Freelander__ @donquielumbera.  Volevamo trovare un modo di dare voce ad un gruppo di ragazzi con molto potenziale.

Mattia Cecchetti Vita Da Igers

Non solo Instagram, ma anche Youtube. Come il video riesce ad integrare o amplificare il racconto che quotidianamente fai con i tuoi scatti?

Ho deciso di iniziare a fare vlog per metterci la faccia. Spesso su Instagram si viene visti come bestie sacre (o caproni ignoranti). Io sono semplicemente Mattia e volevo dimostrarlo. Ho cosi deciso di iniziare a condividere i miei viaggi in modo semplice, facendo qualche ripresa e portando qualche sorriso ai miei spettatori, senza tener troppo conto della qualità e delle varie regole di un video. Penso che i miei vlog possano raccontare molto di più delle mie foto, perchè con le foto riesco a raccontare attraverso i miei occhi, mentre con i vlog riesco a raccontare ciò che vivo veramente, sia i lati negativi che i lati positivi. Insomma, mi permettono di essere #NoFilter.

Cosa vuoi fare da grande?

Il mio sogno sarebbe quello di lavorare a tempo pieno nella fotografia, nel videomaking e nella grafica. Vorrei poter aprire uno studio per dedicarmi al lavoro di fotografo, portando avanti anche tutti questi progetti online. Sarebbe un traguardo fantastico!

Mattia Cecchetti Vita da Igers

Noi Mattia ti auguriamo davvero di raggiungere i tuoi sogni! Grazie per aver condiviso un pezzetto della tua vita nei cassetti del nostro Comò. Quanto a voi Comodini, ora non vi resta che digitare su Instagram Mattia Cecchetti e seguire il suo profilo @matcecche!

Vita da Igers Comò Mag.Se avete ancora voglia di ispirarvi e guardare qualcosa di bello, date un’occhiata alle altre interviste sul Comò ai più seguiti Igers italiani!

 

1 Comment on this Post

Leave a Comment