Michele Grimaz | Vita da Igers

Michele Grimaz | Vita da Igers

Fra le social-dipendenze, alle quali siamo affetti da quando gli smartphone sono diventati il naturale prolungamente delle nostre mani, compare anche l’ammirazione compulsiva di utenti Instagram dallo scatto facile. A tutti sarà capitato di trovarsi tra i K utenti che seguono assiduamente un Igers di successo, inutile negarlo. Attori, designer, modelle, e webstar: seguiamo la loro vita quotidiana attraverso le foto che pubblicano, commentiamo i loro scatti migliori e manifestiamo il nostro smisurato apprezzamento regalando cuoricini ad ogni post (non si dica poi che siamo tirchi). Finiamo per essere pervasi da una sensazione insolita, proprio come se li conoscessimo, anche se non li abbiamo mai conosciuti realmente. Nell’ultimo periodo, per esempio, mi è capitato esattamente questo con una star internazionale da milioni di follower: Barbie (@barbiestyle). Sbircio gli scatti che pubblica ogni giorno e talvolta mi ritrovo ad invidiare la sua vita tutta viaggi, shopping, feste e amori di plastica.

Ah, Barbie… lei si che ha una bella vita!

Per rendere un po’ meno insana questa “ammirazione compulsiva di instagrammer” mi è venuta un’idea: se provassi a conoscere queste Instagram star facendo quattro chiacchiere con loro? Eccoci allora pronti ad accogliere sul Comò alcuni dei più famosi Igers, per scoprire cosa nascondono oltre i bordi dei loro scatti.

Comò Mag. Michele GrimazBarbie purtroppo non mi ha ancora concesso un’intervista, quindi ho deciso di ripiegare su un altro instagrammer, decisamente meno biondo, ma con le braccia più snodate (non considerando Barbie ginnasta ovviamente).

Oggi apriremo il cassetto di Michele Grimaz, un giovane friulano che ha costruito su Instagram una seguitissima galleria d’arte dai toni freddi, azzurrini, quasi malinconici. I suoi scatti, imprigionati in un infinito periodo blu un po’ alla Picasso un po’ alla Katy Perry, sembrano variazioni fotografiche del Viandante di Friedrich. Di se dice ‘devo ancora decidere cosa voglio fare da grande. Nel frattempo condivido le mie esperienze sui social, preferibilmente con un tocco di blu‘ e per questo, a noi, sta già molto simpatico. 

 Benvenuto sul Comò Michele! Cosa c’è nel tuo cassetto?

Tenendo conto che è da un po’ che non vengo colto da un raptus di pulizia del comodino, se dovessi aprirlo ora troverei:

  • Migliaia di fotografie scattate negli anni e mai organizzate con un senso logico.
  • Pile di serie tv che aspettano di essere guardate.
  • Una lista di posti da visitare.
  • Una lista di posti visitati.
  • La discografia dei Baustelle.
  • Qualche kg di indecisione.
  • Batterie e cavi di ogni tipo.
  • Barchette di carta di diverse dimensioni.
  • Scarponi da montagna con ancora il fango incrostato dell’escursione precedente.
  • Un modem portatile che non funziona mai come dovrebbe.
  • Qualche migliaio di km consumati in automobile.
  • Un progetto, Dezen Dezen, che probabilmente non mi farà dormire per i prossimi dieci anni. (Dezen Dezen)
Comò Mag. Michele Grimaz

Ci sono irrisolti dilemmi come “è nato prima l’uovo o la gallina” al quale non è semplice dare una risposta, ma nulla ci vieta di provare ugualmente. E’ nato prima il tuo profilo su Instagram o la passione per la fotografia? Insomma sei più uovo o gallina?

La passione per la fotografia è nata nel momento in cui ho preso in mano la prima macchina fotografica. Ha vissuto i suoi momenti ossessivi e più di una volta è stata anche abbandonata ma da quando ho aperto il mio profilo Instagram è diventata una parte fondamentale delle mie giornate portandomi tantissime cose belle che se iniziassi a raccontarle non finirei più…in ogni caso sono più gallina e su questo non ci piove!

Comò Mag. Michele Grimaz

L’orso Bear aveva scelto di colorare così la sua casa, Paola e Chiara lo decantavano in una noto tormentone estivo, e noi del Comò gli abbiamo dedicato un intera settimana qualche tempo fa: perché hai scelto il colore blu?

Inizialmente il blu non è stata una scelta ragionata ma ha sempre fatto parte di tutte quelle cose che mi viene più spontaneo fotografare e di cui sono circondato: il cielo e il mare. Ora ricerco il blu in ogni foto che poi pubblico sul mio profilo Instagram, mi piace l’idea di avere una galleria uniforme. Fortunatamente l’editing aiuta. (Nella classifica delle 10 migliori canzoni blu di sempre avete dimenticato “blue blue” di iamamiwhoami)

Comò Mag. Michele Grimaz

Il blu, l’acqua, spazi aperti, vuoti, spesso popolati da una sola figura che sembra intenta ad osserva, riflettere o forse passava soltanto di lì. Credi siano queste le caratteristiche del tuo successo? Come nasce un tuo scatto?

Non le ho capite neanche io le caratteristiche del mio “successo” che poi è solo una K alla fine di un numero su un social network.
Vivendo tra Udine e Trieste credo che gran parte del merito vada a tutti i luoghi meravigliosi di cui sono circondato, dalle Alpi fino al mare scendendo oltre confine in Istria.
Difficilmente una giornata libera la passo a casa ma con qualsiasi condizione metereologica sono sempre da qualche parte, meglio se all’aperto e faccio sempre attenzione ad avere abbastanza carica sul mio iPhone per essere sicuro di poter fotografare tutto ciò che mi piace.
La maggior parte dei miei scatti nasce così, gironzolando in bei luoghi.

Comò Mag. Michele Grimaz

Spesso si ha la sensazione che la vita su Instagram, tutta filtri e saturazioni aumentate, sia più bella di quella vera. Che differenza c’è tra la tua vita reale e quella social?

Non parlerei di una differenza tra la vita vera e la vita su Instagram. Si ha la sensazione che su Instagram sia tutto più bello per una semplice questione di buongusto, non vedo il motivo di condividere una cosa brutta o insignificante, penso che sia così per la maggior parte di utenti.

Comò Mag. Michele Grimaz

Grazie Michele! Ora non vi resta che iniziare a seguire @mighele_ su Instagram e scoprire tutti i suoi scatti: sono certo che ne rimarrete colpiti. Buona visione.

  1. […] aver annunciato il primo Igers che prenderà parte alla mostra, ovvero Michele Grimaz, oggi vado a comunicarvi altri tre nomi di giovani social-fotografi che parteciperanno a questa […]

  2. […] propositi, tante pippe mentali, un paio di progetti, musica e ricordi. Se volete conoscerlo meglio qui trovate la sua intervista completa sul […]

  3. […] a Michele, Andrea, Viki, Marko, Giulio, Roberta, Christian, Salvatore, Eduardo e Gianluca per l’entusiasmo […]

  4. By Pier.V | Vita da Igers - Comò Mag. on 16 Agosto 2017 at 16:15

    […] Pier Vinci (@pier.v) famoso instagrammer italiano e oggi protagonista della seconda puntata di Vite da Ingers qui sul […]

Leave a Comment