Un 2017 più Kardashian: anche Kim ha qualcosa da insegnarci

Dimenticate le liste corpose di buoni propositi e sogni nel cassetto. Quest’anno voglio concentrarmi su un unico obiettivo: diventare meno freak e più Kim. Sì, avete capito bene. Lasciamo da parte timidezze e tenerezze per imparare un po’ di sano credere fortemente e smisuratamente in se stessi. Perché, ragazzi, noi amiamo il nostro lato un po’ fallito, ma ogni tanto c’è bisogno di essere più Kardashian. Questo, ovviamente, senza cedere alla tentazione di caricare foto del proprio sedere su Instagram.

Kim ha qualcosa che io non ho

Questa mia aspirazione per il 2017 nasce da un articolo che ho scovato casualmente sul web: “La differenza tra Kardashian, Ferragni e noi è che loro lavorano, noi siamo solo narcisi”. Un articolo che cercava di mettere in luce il grande lavoro, nascosto dietro l’apparente mancanza di talento delle due fanciulle. Un tentativo di andare oltre l’indignazione del popolo verso le nuove icone, capaci di guadagnare molto senza saper fare nulla (di tradizionalmente riconosciuto). Non ho mai provato particolare simpatia per Kim o per Chiara, non sono un loro fan. Leggendo, però, le parole del giornalista de Il Foglio mi sono reso conto che hanno qualcosa che io non ho. Ah davvero?

Il talento della Kardashian

Nell’articolo si commenta l’intervista della Kardashian rilasciata a 60 Minutes. L’intervistatore, nel video che potete trovare qui, le chiede quale sia il suo talento, dato che non si distingue certo per il canto, per il ballo o per la recitazione. Ed è qui che Kim dà la risposta giusta alla domanda sbagliata, autocandidandosi così a maestra di vita del nuovo anno: “È un talento avere un brand di successo che ti fa amare per quello che sei”. “Hai trasformato te stessa in un impero da milioni di dollari” continua l’intervistatore. “Non crede che questo comporti un certo tipo di talento?” chiosa la show girl e imprenditrice statunitense, con tanto di sorrisetto finale.

Kim Kardashian

Un 2017 più Kim

In quel momento ho guardato Kim con occhi nuovi. Vuoi vedere che ho qualcosa da imparare anche dalla più nota delle Kardashian? Puoi saper fare tante cose nella vita, puoi avere un mucchio di talenti e abilità, ma se non riesci a mostrarli e comunicarli agli altri, non riuscirai ad andare molto lontano. Allora dobbiamo essere più abili venditori di noi stessi, più sicuri, più dritti, più Kim. Lei è riuscita a capitalizzare la propria persona con grande abilità e maestria, mentre noi che “sappiamo fare delle cose” siamo ancora qui a cincischiare.

Pur preservando tutte le tenere caratteristiche della mia persona, quest’anno voglio ispirarmi a lei. Senza snaturare la mia tremolante natura, dedico il 2017 alla determinazione e dell’amore per me stesso, così imperfetti come sono. Proprio come Kim.

Se anche voi sentite la necessità di aumentare le quote Kardashian della vostra persona, non abbiate paura ad informarmi. Magari organizziamo un corso di recupero collettivo.

Lascia un commento