Quarantena in mansarda poesia

Poesie di un ragazzo strano | Quarantena Mansardata

Nel duemilaventi, duemila eventi, di cui venti si sono svolti indifferenti a causa degli eventi ci hanno reso indisponenti. Nel

Poesie di un ragazzo strano | Auto-aiutarsi

Poesie di un ragazzo strano | Auto-aiutarsi

Bisogna aiutarsi sempre, non solo in auto, anche in moto, a piedi, in piedi, ci credi? Non lo so, eppure

solitudine cover

Poesie di un ragazzo strano | Solitudine

Volano i gabbiani, corrono le zebre, due piccoli serpenti, un’aquila reale, il gatto, il topo e l’elefante, non manca più

cover-distraz

Poesie di un ragazzo strano | Distrazioni

Capita spesso di posare gli occhi su bambini felici, posti incompresi, sogni incompiuti. Nonostante tutto possa essere inatteso, a volte,

cover-patata

Poesie di un ragazzo strano | Brodo di cultura

Secondo mia nonna era tutto un grande minestrone: la politica di centrodestra era un grande minestrone, l’interesse a tasso fisso

pesce-giallo

I pesci non parlano | Poesie di un ragazzo strano

A volte resto in silenzio. Altre volte, invece, mi muovo nel silenzio. Una ballata con amplificazione interna e tappi alle

tirami-su

Tirami su | Poesie di un ragazzo strano

Questo è davvero troppo, non posso farlo. Magari dopo tanti sacrifici arriverò su quella gigantesca isola ghiacciata e l’unica cosa