Cara Moody, non mi riconosco più!

Ormai l’avrai capito, i panni sporchi a Comò Mag. li lava tutti Moody Jules ! Ecco un nuovo appuntamento con la sua posta dei sentimenti e dei tormenti. La lettera di oggi è di Estroversamatimida, una ragazza solare che ultimamente ha scoperto un nuovo lato del suo carattere, cosa ne penserà Moody?

La lettera

Carissima Moody,
mi chiamo estroversamatimida e ho bisogno del tuo aiuto!
Ti spiego, io sono sempre stata una ragazza molto solare ed espansiva, quella che tutti considerano “la simpaticona” del gruppo, ma ultimamente mi sento un po’ cambiata.

Non riesco a capire il fattore scatenante, ma sto diventando super insicura e mi faccio diecimila pare mentali che non mi fanno vivere nulla con serenità. Per colpa di tutte queste pippe ormai fatico a sentirmi a mio agio con gli altri e il mio lato esuberante esce solo quando mi sento in una confort zone.

Non mi riconosco più e soprattutto non mi sento più simpatica, e se non sono più simpatica, allora cosa sono? e perché gli altri dovrebbero voler passare del tempo con me? 

Spero tu abbia un consiglio da darmi
estroversamatimida

La risposta

Estroversamatimida, hai tutto il mio appoggio Io stessa, lo ammetto, mi ritengo vittima dell’alone da giullare di corte che spesso accompagna la mia persona. Ne approfitto per mandare avanti in questo spazio una piccola battaglia personale.

A voler essere generalisti, quando gli introversi seguono il loro flusso naturale fanno praticamente parte della scenografia. In un thriller mozzafiato, per capirci, sarebbero il maggiordomo muto. Indispensabile, per carità, però madonna… Quando invece succede che dicono ‘na mezza cosa, anche banale, tutti a strabuzzare gli occhi e a fargli i complimenti, manco fosse un neonato o avesse snocciolato lì per lì due nozioni scientifiche essenziali sulla scissione dell’atomo. 

Di contro, a noi estroversi resta il lavoro ‘sporco’. C’è una storia da raccontare a tavola, magari con quel tono un po’ comico per cui di sicuro qualcuna se la prenderà a male? Dai fallo tu, caro giullare, che sei più bravo. Bisogna chiedere indicazioni? Tu. Serve qualcuno che vada a parlare con quel gruppo di ragazzi, o ragazze per impezzarli e fare serata insieme, possibilmente anche facendo una figura di merda? Sempre tu. Tu, tu e ancora tu. Non sia mai poi, che ti capiti di avere la luna storta, per l’amor di dio. “Oh ma cos’hai da essere SEMPRE così scazzato?”. 

Sempre, capito? Magari cinque minuti fa ti sei sorbito una filippica introspettiva di un’ora e mezza, dopo un palese ghosting di quel tizio o tizia. Ciliegina sulla torta: era uno o una del gruppo che avevi impezzato tu, quindi è tecnicamente anche colpa tua, visto che “sei sempre la solita casinista” (cit.). Per non parlare del fatto che “tu non capisci” (altra cit. molto versatile, questa la usano in tutte le salse), perché nell’immaginario collettivo gli estroversi vivono la loro vita sentimentale come un’eterna e spassosa giornata al parco giochi, senza mai l’ombra di un benché minimo problema o angoscia.

La verità, cara mia, è che all’epoca dei balletti su Tik Tok non c’è spazio per queste riflessioni, a meno che tu non sia circondato da un’affascinante aura carica di mistero, proprio come quella che gli introversi esercitano sugli sconosciuti. Loro sembreranno dei geni sempre, anche quando non avranno un cazzo di interessante da dire. Il mio consiglio quindi è di abbracciare calorosamente questa vena introspettiva che ti sta travolgendo, perché sulla carta non sarà un vantaggio ma nella realtà, molto spesso, sì. 

Un abbraccio distanziato (per il Covid, ma anche per rispettare i tuoi spazi da neo-eremita sociale)

Moody

1000 Moody per essere felice Comò Mag.

Scrivi la tua lettera

Partecipare è semplice, c’è sono solo una regola molto importante: l’anonimato creativo.

Anonimato perché non pubblicheremo nomi, cognomi e informazioni riconducibili a te, creativo perché Moody desidera che tu dia sfogo alla tua mente creando un nome di fantasia che ti descriva in grande libertà.

Scrivi i tuoi problemi a moody@comomag.itFacebook Messanger o in Direct su Instagram al profilo di Comò Mag.

Gli altri consigli di Moody

Lascia un commento