Dobbiamo stare con Fedez o con Marracash? E altre domande

In questi giorni sto recuperando la prima stagione de “La Mafia uccide solo d’estate” la serie tratta dall’omonimo film di Pif. L’avete vista? Io mi sono già affezionato.

Nella puntata che ho visti ieri sera, il padre di Salvatore, il curioso giovane protagonista della serie, scopre un diario segreto pieno di domande che il bambino appunta ogni volta che si trova davanti a qualcosa che non capisce. Le questioni in ballo non sono banali: “Perché Alice non vuole stare con me?”, “Perché mia sorella sta con quel cretino di Rosario?”, “Quali sono i favori buoni e quali sono quelli cattivi?”, “Se la mafia non esiste, perché a Palermo ci sono i mafiosi?”.

Nell’infanzia siamo più propensi a fare (e farci) domande, con quella naturale e ingenua curiosità di chi si affaccia per la prima volta al mondo. Poi, con il tempo, perdiamo questa abitudine. Un po’ per disillusione, un po’ per pigrizia, ci facciamo scivolare le cose addosso, senza chiederci troppo il perché.

Ho una nota nel telefono molto simile al diario di Salvatore. Si chiama “Domande” e racchiude una serie di questioni alle quali non ho ancora trovato una risposta. Neppure su Google.

Questa nota non raggruppa soltanto questioni serie ed esistenziali (nello strano caso in cui vi fosse venuto il dubbio). Questa estate, per esempio, non ho potuto fare a meno di appuntare: “Perché ogni anno il Magnum Algida diventa sempre più piccolo?”. Domande come questa farebbero sorridere il piccolo Salvatore della serie, impegnato mentalmente in questioni ben più complesse.

Magnum domande

Oggi, per la prima volta, ho pensato di pubblicare alcune di queste domande, in un articolo senza un vero tema, se non quello di condividere con voi comodini alcuni dei miei dubbi, in cerca di risposte o nuove domande.

Le domande

Come mai la mia macchina è sempre sporca e quella degli altri no?

Perché sentiamo la necessità di schierarci nella diatriba Fedez e J-Ax vs Marracash e Guè Pequeno?

Come mai il parrucchiere riesce a pattinare i miei capelli e io no?

Perché compiere gli anni mi crea sempre molta ansia?

Perché la gente non si vergogna a scrivere insulti e commenti offensivi su Facebook?

Qual è il modo giusto di comportarsi con le persone chiuse di mente?

Perché un amico “di sempre” con il tempo può diventare fastidioso e distante? 

Come si può arrivare a fare del male ai propri familiari, come leggiamo ogni giorno tra le notizie?

Barbara D’Urso quando ad esempio fa straparlare Ylenia nei suoi programmi, è davvero convinta di fare un buon lavoro?

Perché il filo delle cuffie si ingarbuglia sempre?

Ho raggruppano in questo articolo alla Yahoo Answers (senza answers), solo alcune delle domande che mi frullano in testa. Magari qualcuno di voi comodini ha qualche risposta o spunto da dare. Magari qualcuno di voi ha altre domande da aggiungere alla lista.

domande amico domande fedez domande chiuse di mente

 

Lascia un commento