La Settimana del Blu

La-2BSettimana-2Bdel-2BBlu-2BCopertina-2B1-01

Collocato tra i meno fortunati ciano e violetto, con lunghezza d’onda di ben 470 nanometri, il blu è uno dei colori primari, insieme agli eterni compagni giallo e rosso. Il suo complementare, per la teoria degli opposti che si attraggono, è l’arancione e, nonostante non abbiano proprio nulla in comune, insieme stanno benissimo. Il suo nome deriva dal francese bleau, termine utilizzato anche in Italia fino agli anni ottanta (e ancora oggi da qualche attempata nonnina mai entrata in contatto con la modernità).

Il blu, colore della tranquillità, della calma e della pace, è in grado di rilassare il nostro organismo donando un senso di equilibrio alla sfera emotiva. Assumono tipicamente questo colore, tra le altre cose, il mare, il cielo, le ortensie, le spunte di whatsapp e i capelli di Demi Lovato.

Definito da molto “il nero che si prende poco sul serio”, il blu è un colore irrinunciabile, che ha segnato profondamente epoche, stili, usanze e mode. Per gli egizi era il colore degli dei, per i cinesi dell’immortalità, per i buddisti del cielo e per Bear è il colore della propria casa.
Per queste ragioni, e per molte altre che scopriremo nei prossimi giorni, abbiamo deciso di colorare di blu il nostro Comò per un intera settimana. Tutte le rubriche si tingeranno per sette giorni di un unico colore e vi faremo viaggiare tra le diverse sfumature del blu, tra fiorellini, acqua, jeans, e mirtilli giganti.
Buona Settimana del Blu a tutti!

Lascia un commento