Oscar sul Comò

oscars-2014
Buongiorno! Come potevamo non dedicare la Fuffa del Mercoledì agli Academy Awards appena conclusi? Infatti eccoci qui a parlare proprio di film.

La serata degli Oscar,  dobbiamo dire la verità, è una realtà un po’ distante da noi…prima di tutto perché la cerimonia della premiazione avviene in diretta quando qui da noi è notte fonda.
E solo i più fanatici di cinema rimangono svegli a guardarsela tutta, nonostante il lavoro il giorno dopo.
Poi perché noi italiani non siamo abituati a eventi così tanto sfarzosi e giganti. Rimane comunque uno spettacolo importante, anche se principalmente commerciale…e quando nei candidati ci sono i nostri attori  e personaggi preferiti (magari a volte anche nostri connazionali) è molto emozionante seguire l’assegnazione dei premi!
Dobbiamo riconoscere però che l’elemento fondamentale degli Academy non è la statuetta dorata…bensì IL RED CARPET.
Esatto. Il tappeto rosso sul quale ogni celebrità mette piede e spara pose a tutto andare verso l’ondata epilettica di flash, per mostrare abiti firmatissimi, trucco, parrucco e moglie/marito di turno. WOW!!
E via di commenti e giudizi da parte di noi mortali 🙂
“Oddio ma come cacchio si è vestita?!”
“Guarda! si è rifatta tutta!!!”
“Che fico!!”
eccetera eccetera….
Fantastico Neil Patrick Harris che presenta in mutande, citando Edward Norton in Birdman
Chi sei? E cosa cavolo hai addosso?
Bellissima Marion Cotillard in un particolare e raffinato abito Dior Haute Couture
Un sorridente Michael Keaton, protagonista di Birdman che sta per vincere ben 4 statuette, tra cui proprio quella per il miglior film!
Non mancano i selfie ovviamente
E del nuovo look di Scarlett cosa ne pensate?
Ok Jared, ti promuoviamo solo perché sei tu.
Bradley <3
Nicole? Stai bene?
Premi e scollature
Una Keira Knightley molto floreale e molto incinta
Abbracci da Oscar!
Aiuto….!
 Che cast ragazzi! Wes Anderson e il suo Gran Budapest Hotel (Adrien Brody affascinante come non mai)
E per finire, Lady Gaga che sta andando un attimo a lavare i piatti prima dell’esibizione.
Dopo questi scatti tratti dagli Academy Awards 2015 però è giunta l’ora dei nostri Oscar. Ebbene sì! I film che vincono la statuina d’oro della nostra vita. Potete immaginare quanto sia stato difficile scegliere i 3 Best Movies of Our  Lifes. Fare una selezione è stata un’impresa sofferta ma ce l’abbiamo fatta.

And the Oscar Goes To…

 

Per il premio Claire:

Al primissimo posto io metto IL DIAVOLO VESTE PRADA, so a memoria tutti i dialoghi, adoro Meryl Streep e le gelide frasi di Miranda sono un repertorio formidabile da sfoggiare davanti allo specchio (ad esempio quando vorresti tanto insultare quel tipo in modo intelligente ma quando ce l’hai davanti non ci riesci mai!). Amo questo film perché nonostante sia un film ambientato nel mondo della moda non è affatto superficiale.
Al secondo posto decido di proporvi il musical HAIRSPRAY, la versione con John Travolta vestito da donna per intenderci, un film colorato, con coreografie pazzesche e adatto a far crescere la fiducia in noi stessi. Anche se non abbiamo una taglia standard e non entriamo nelle gonne a vita strettissima di nostra nonna quando era giovane non significa che non combineremo nulla nella vita, guardate la protagonista!
Al terzo posto, ultimo ma non per importanza, ho scelto un film che nel mio cuore occupa un posto molto speciale, ovvero la fiaba Disney LA SIRENETTA (sapete che nel mio cassetto Disney è ai primi posti). Adoro il mare e confido che nella prossima vita io possa nascere con lunghi capelli rossi e un coda al posto delle gambe! Chiedo troppo?!

Per il premio Nico:

Partiamo da Woody Allen, immancabile nella mia Top 3. Potrei citare il suo film a cui sono più dolcemente affezionato, Scoop (2006) o i capolavori indiscussi Match Point (2005) e Midnight in Paris (2011), ma oggi mi sento in vena di personaggi in crisi, depressi e molto sfigati. Come non citare allora questa fantastica commedia (tremendamente) drammatica con una straordinaria Cate Blanchett che è impossibile non ammirare: BLUE JASMINE, Woody Allen (2013)
Un film vero, con personaggi reali e una sceneggiatura sorprendentemente diretta. Una commedia ironica, a tratti umoristica, che racconta la storia di due adolescenti che si ritrovano troppo presto ad avere le responsabilità dei grandi. Una fantastica Ellen Page e un Michael Cere dolcemente fallito ma tenero (per citare la mia compagna di comò): due protagonisti che non si possono che amare.
JUNO, Jason Reitman (2008)
Sono affezionato a questo film come ad un ricordo molto caro. Tre protagonisti che ho amato dal primo momento, perché non si può fare altro che volergli bene. Coraggiosi, ma fragili, sensibili, ma forti. Charlie, Patrick e Sam vivono un amicizia particolare, che è sicuramente anche un forma d’amore. Un film nostalgico, malinconico, tormentato, ma anche divertente e dolce. Un film d’amore, ma di un amore che ferisce quando vissuto nella maniera sbagliata. Se, infatti, “Accettiamo solo l’amore che pensiamo di meritare”…  NOI SIAMO INFINITO, Stephen Chbosky (2013)

Per il premio Fallita Ma Tenera:

BIG FISH – Uno dei miei attori preferiti, Ewan Mc Gregor diretto da uno dei miei registi preferiti, Tim Burton in un film onirico e fantastico, una storia che lascia spazio all’immaginazione e ti porta in mondi magici.
HARRY POTTER – Ok, lo so,sono 8 film…ma io li racchiudo tutti in uno! Perché sarei in grado di guardarmeli in una maratona non-stop. Poi li riguarderei ancora e ancora senzastancarmi mai.
Harry Potter è un mito. Forse uno dei pochi casi in cui un film rende davvero giustizia al romanzo dal quale è tratto e ti affezioni anche ai personaggi cattivi!
GRAND BUDAPEST HOTEL – Entrato nella mia top 3 da pochissimo, infatti è vincitore di quattro premi Oscar quest’anno. Wes Anderson ha creato un genere, diverso da tutti gli altri. Attori bravissimi in atmosfere e situazioni uniche e assurde!

Grazie a tutti! La cerimonia degli Oscar sul Comò è conclusa, arrivederci alla prossima Fuffa.

3 commenti

  • Se l'intento era quello di infondere una viscerale voglia di pop corn, divano, pc e film…beh allora bravi 🙂

    Vittoria

  • Missione compiuta!!!

  • Vogliamo però parlare del tributo canoro di Lady Gaga a Julie Andrews? Finalmente ha ricordato a tutti, inclusa sé stessa probabilmente, che dietro al personaggio mediatico (sicuramente discutibile) c'è comunque una persona che ha studiato per cantare e lo sa fare anche bene. Dovrebbe ricordarlo decisamente più spesso.
    Comunque direi che dopo le vostre classifiche direi che c'è qualche film interessante che ancora non ho visto e che meritano una chance. 🙂

Lascia un commento